Passa ai contenuti principali

NUOVO DACIA DUSTER. PIÚ DUSTER CHE MAI




DACIA presenta la terza generazione di Duster, continuando così la saga dell’iconico best-seller
Nuovo Duster ha un design ancor più robusto e deciso
Nuovo Duster rappresenta un ulteriore passo avanti a livello di prestazioni grazie alla piattaforma CMF-B
Nuovo Duster 4x4 ha capacità off-road ulteriormente migliorate
Nuovo Duster offre materiali più sostenibili e motorizzazioni ibride
Nuovo Duster adotta nuove tecnologie al servizio della sicurezza e del comfort
Tutto è nuovo, tranne l’essenziale: Duster resta il SUV per le famiglie con il miglior rapporto prezzo / prestazioni della categoria.

“Più Duster che mai”: Nuovo Duster prosegue la storia di un modello che è diventato non solo un riferimento sul mercato, ma anche una vera e propria icona del brand DACIA e dei suoi valori: Robusto e votato all’Outdoor, Essenziale e Cool, Eco-Smart. Nato nel 2010, rinnovato una prima volta nel 2017, Duster si è imposto nel mercato stravolgendo i codici tradizionali del mondo dei SUV.

Duster, una vera storia di successo per un modello che, in 13 anni di carriera, ha ricevuto più di 40 premi e di cui sono state prodotte oltre 2,2 milioni di unità (di cui oltre 300 mila per l’Italia). Con vendite in costante crescita, nel 2022, Duster si è attestato come il SUV più venduto a clienti privati in Europa, in tutti i segmenti. Ogni giorno quasi 1.000 Duster escono dalle linee di produzione dello stabilimento DACIA di Pitesti, in Romania, circa un veicolo al minuto.

 

UN DESIGN REINVENTATO, PIÙ FORTE, PIÙ DECISO
DACIA ha reinventato il design di Duster. La nuova generazione mantiene tutte le qualità estetiche che hanno decretato il successo delle precedenti generazioni, in particolare, riconferma la sua personalità di S

UV solido e robusto, ma le accentua portandole più in alto e più lontano con l’adozione della nuova immagine del Brand. Nuovo Duster mostra con orgoglio questo nuovo corso stilistico della Casa.

David DURAND, Direttore del Design DACIA: “Prima ancora di lavorare sullo stile di Nuovo Duster, ci siamo concentrati sulle sue proporzioni per conferirgli un forte equilibrio dei volumi. Trovare le giuste proporzioni è fondamentale per evitare di ricorrere successivamente ad artifici stilistici”.

Puntare all’essenziale, eliminare artifici stilistici: questa filosofia DACIA si applica anche al design di Nuovo Duster.

I designer hanno cominciato a lavorare partendo da volumi semplici: abitacolo, cofano, parafanghi, ecc. Hanno poi assemblato tutti questi elementi in modo netto e pulito, conferendo al modello uno stile moderno e ben impostato, dalle linee volutamente tese e decise.

La semplicità delle forme e dei volumi accentua la forza del design: frontale molto verticale, passaruota con bordi nettamente smussati, ampio portellone posteriore, finestrini laterali che si estendono in maniera armoniosa dall’anteriore al posteriore.

Nuovo Duster è protetto con stile da una vera e propria cintura che circonda tutto il veicolo, senza soluzione di continuità: le protezioni laterali della parte inferiore della scocca proseguono sugli iconici elementi che convogliano la brand identity, per poi girare intorno ai passaruota che sono, a loro volta, connessi ai paraurti anteriore e posteriore. Nuovo Duster è più robusto e outdoor che mai.

Il design, coerente e al passo con i tempi, concilia stile outdoor e robustezza con un approccio più sostenibile.

Le piastre di protezione anteriore e posteriore sono colorate all’origine. L’assenza di vernici è un vantaggio per l’ambiente, ma anche per i clienti: anche se graffiati o rigati, non perdono mai il colore originario.
Le protezioni laterali della parte inferiore della scocca e dei passaruota, gli elementi che convogliano l‘identità di marca, i triangoli del paraurti anteriore e la grembialatura del paraurti posteriore sono realizzati con un nuovo materiale robusto, Starkle®, progettato dagli ingegneri DACIA e dall’azienda chimica LyondellBasell.
Svelato sulla concept-car Manifesto, Starkle® è composto fino al 20% da materiali riciclati. Composizione che traspare dalle particelle bianche che creano un effetto maculato e che DACIA ha voluto mettere in evidenza, evitando di utilizzare vernici supplementari (di seguito sono riportati maggiori dettagli).

David DURAND prosegue: “Abbiamo cercato di stabilire una vera e propria coerenza tra l’esterno e l’interno a livello di design. Lo stile dell’abitacolo è teso, robusto e trasmette un senso di protezione”.

Senso di protezione alimentato dalla nuova plancia alta, verticale, larga, che comprende un’ampia fascia. La coerenza con lo stile esterno si ritrova anche nella forma delle bocchette dell’aria che traggono ispirazione dal design dei passaruota.

Come il design esterno, anche quello interno non dimentica l’essenziale, ossia ciò che è utile. Particolare cura è stata dedicata all’ergonomia con il display centrale da 10,1” inclinato di 10° verso il conducente e collocato nel suo campo visivo. Il nuovo comando del cambio automatico, associato alla motorizzazione HYBRID 140, è particolarmente ergonomico. Il volante, appiattito in alto e in basso, è molto comodo da usare e facilita l’accesso a bordo.

Duster non sarebbe Duster senza un abitacolo ingegnoso e pratico che facilita la vita quotidiana degli utenti. Tutto è progettato per farti sentire come a casa, sia nella parte anteriore dell’abitacolo che in quella posteriore David DURAND.

Infine, la nuova firma a forma di Y sottolinea il legame tra il design interno ed esterno di Nuovo Duster:

  • All’interno, si ritrova sulle bocchette dell’aria, sulla cui superficie si disegna una Y (color rame nell’allestimento Extreme), e sui pannelli delle porte, dove la Y si sviluppa intorno ai poggiabraccia. Al centro del volante, il logo del brand sostituisce il nome DACIA.
  • All’esterno, Nuovo Duster si arricchisce della firma luminosa a forma di Y nei fari anteriori e nei gruppi ottici posteriori. Y che si ritrova anche nel design dei cerchi in lega, il cui effetto lucido è ottenuto senza cromatura, semplicemente lavorando sul materiale grezzo.

David DURAND conclude: “Abbiamo voluto rendere il design di Nuovo Duster più attraente che mai, conferendogli uno stile ancora più Duster, ancora più DACIA, insomma, riaffermando con forza e orgoglio i nostri valori: Robusto e Outdoor, Essenziale e Cool, Eco-Smart”.

 

NUOVO DUSTER, UN ULTERIORE SALTO DI QUALITÀ IN TERMINI DI PRESTAZIONI GRAZIE ALLA PIATTAFORMA CMF-B 

Nuovo Duster può contare sulla piattaforma CMF-B che è al centro della strategia industriale di DACIA. Introdotta sugli ultimi modelli di Sandero e Logan, successivamente adottata da Jogger, questa piattaforma competitiva ed estremamente flessibile offre alla Marca grande libertà, consentendogli di sviluppare il suo ambizioso piano prodotto in modo ottimale.

Grazie all’utilizzo della piattaforma CMF-B, Nuovo Duster offre un volume interno maggiore rispetto a quello della precedente generazione, per i passeggeri e per i bagagli, pur mantenendo la stessa lunghezza totale. La progettazione all’avanguardia della piattaforma consente a Nuovo Duster anche di garantire un miglior comfort di guida e di ridurre i rumori e le vibrazioni. Il piacere di guida è nettamente migliorato.

La piattaforma CMF-B permette a Nuovo Duster di intraprendere la strada dell’elettrificazione offrendo motorizzazioni che si avvalgono delle tecnologie mild hybrid e full hybrid.

Patrice LEVY BENCHETON, Direttore della Performance Prodotto di DACIA, spiega: “La nuova piattaforma CMF-B è una risorsa fondamentale per lo sviluppo della gamma DACIA, ora e in futuro. Dà prova di tutto il suo potenziale su Nuovo Duster, un veicolo dotato di nuove motorizzazioni elettrificate che vantano il miglior livello di efficienza in cui tutte le prestazioni registrano significativi progressi, ma che mantiene tutta l’attrattività e l’accessibilità che ne hanno decretato il successo”.



ROBUSTO E OUTDOOR: UN NUOVO DUSTER SEMPRE PIÛ AUDACE
Per offrire agli amanti delle attività all’aria aperta una guida serena, Nuovo Duster offre qualità off-road uniche sul mercato dei veicoli a trazione integrale “non specialistica” (4x4 non dotati di riduttore al cambio).

MAGGIORI CAPACITÀ OFF-ROAD NELLA VERSIONE A TRAZIONE INTEGRALE
Nuovo Duster è disponibile con trazione 4x4 e Terrain Control che può essere gestito attraverso 5 modalità di guida:

AUTO: il sistema gestisce automaticamente la coppia tra l’avantreno e il retrotreno in funzione dell’aderenza e della velocità.
SNOW: ottimizza le traiettorie sulle strade sdrucciolevoli grazie a specifiche impostazioni del controllo di stabilità e del sistema di controllo trazione.
MUD/SAND: per circolare su superfici instabili, come i sentieri fangosi o sabbiosi.
OFF-ROAD: offre le migliori capacità off-road su percorsi difficili. In termini di prestazioni, è molto simile alla modalità 4x4 lock dell’attuale Duster, ma si spinge oltre, distribuendo in modo automatico e ottimale la coppia tra le ruote anteriori e posteriori a seconda delle condizioni di aderenza rilevate e della velocità del veicolo.
ECO: consente di ottimizzare i consumi di carburante agendo sulla climatizzazione e sulle prestazioni del veicolo. Ottimizza la distribuzione della coppia tra avantreno e retrotreno per limitare il consumo di carburante, adattandosi contemporaneamente alle condizioni di aderenza della strada.
Altezza da terra a prova di fuoristrada: 217 mm (misurata tra gli assi) nella versione a trazione integrale, la migliore del mercato.

Angoli di attacco e di uscita più favorevoli, nelle versioni a trazione integrale, fino a 31° all’anteriore e 36° al posteriore, e angolo di dosso pari a 24°.

Sistema di controllo della velocità in discesa. Questo sistema è particolarmente utile in caso di guida off-road e discese ripide e scivolose. Agisce soprattutto sui freni per evitare di perdere il controllo del veicolo e garantire così una giusta velocità (a seconda degli input del conducente) da 0 a 30 km/h. Il sistema funziona su tutti i rapporti del cambio, compresa la retromarcia. Il conducente non dovrà più preoccuparsi dei pedali dell’acceleratore e del freno, ma solo del volante per la direzionalità del veicolo.

Tante informazioni particolarmente utili per la guida off-road compaiono sul display centrale da 10,1”:

Angolo di inclinazione laterale destra / sinistra del veicolo
Angolo di beccheggio per valutare i pendii in salita e discesa
Suddivisione della coppia tra avantreno e retrotreno (nella versione a trazione integrale).
 

PROTEZIONI E MATERIALI ADATTI AD OGNI UTILIZZO
All’esterno: la carrozzeria è ora protetta dai piccoli urti e dai graffi su tutti i lati. Le protezioni laterali formano un tutt’uno con le protezioni dei passaruota e i paraurti anteriori e posteriori, costituendo una vera e propria cintura. Sotto ai paraurti, piastre di grandi dimensioni proteggono il sottoscocca.
All’interno: un abitacolo che è dotato di serie, nell’allestimento Extreme, di sellerie lavabili in TEP microcloud e tappetini in gomma anteriori e posteriori ed anche nel vano bagagli. I tappetini sono costituiti al 20% da materiali riciclati.
 

MATERIALI PIU’ RESISTENTI
Piastre di protezione anteriori e posteriori sono tinte all’origine. Il materiale plastico iniettato che costituisce il corpo del componente è già tinto. Si tratta quindi di un colore inalterabile, a differenza dei classici strati di vernice. Gli inevitabili urti e graffi che subiscono questi elementi potranno sicuramente lasciare tracce, ma queste saranno quasi invisibili, in quanto il colore originario è presente anche al di sotto della superficie.

Le protezioni intorno all’auto sono in Starkle®, il nuovo materiale inventato dagli ingegneri DACIA (vedi sotto). Non è verniciato e, pertanto, non sarà visibilmente segnato in caso di graffi o rigature.

Accessori InNature pensati fin dalla progettazione del veicolo.

Pack Sleep: proprio come per Jogger che è stato il 1° veicolo DACIA a beneficiarne, anche per Nuovo Duster sarà disponibile questo pack. Semplice, rimovibile e accessibile, il pack comprende 3 funzioni essenziali: un letto matrimoniale (lungo 1,90 metri e largo fino a 1,30 metri) che si può aprire anche da soli in meno di due minuti, un tavolino e un’area di stoccaggio.


Esclusivo portapacchi: il partner ideale per le attività all’aria aperta. Basta fissarlo trasversalmente sulle barre da tetto modulabili oppure sulle barre da tetto trasversali disponibili in after market (peso massimo dinamico sul tetto del veicolo pari a 80 kg).

ECO-SMART: UN NUOVO DUSTER PIÙ SOSTENIBILE E SEMPRE ACCESSIBILE
Fedele ai valori di DACIA, Nuovo Duster rende accessibile un approccio più sostenibile all’automobile con inedite motorizzazioni ibride e il maggior ricorso ai materiali riciclati.

NUOVE MOTORIZZAZIONI IBRIDE
Duster HYBRID 140. Adottata da DACIA su Jogger a inizio 2023, la motorizzazione full HYBRID 140 giunge ora su Nuovo Duster. Basata su comprovate tecnologie riconosciute all’interno del Gruppo Renault, è composta da un motore benzina 4 cilindri da 1,6 litri da 94 CV, due motori elettrici (un motore da 49 CV e uno starter/generatore ad alta tensione) e un cambio automatico elettrificato.
Quest’ultimo è dotato di 4 rapporti per il motore termico e altri 2 per quello elettrico. Questa tecnologia combinata è resa possibile dall’assenza di frizione.  

La frenata rigenerativa, associata alla forte capacità di recupero energetico della batteria da 1,2 kWh (230V) e al rendimento del cambio automatico, permette di circolare in città fino all’80% del tempo in modalità 100% elettrica, di ridurre i consumi del 20% in ciclo misto e fino al 40% in ciclo urbano. Inoltre, il motore si avvia sempre in modalità 100% elettrica.

Duster TCe 130. Questa motorizzazione, che rappresenta un primo livello di elettrificazione, è una novità assoluta per DACIA. Abbina un motore benzina turbo 3 cilindri da 1,2 litri di nuova generazione basato sul ciclo Miller ad un sistema mild hybrid da 48V. Quest’ultimo supporta il motore termico in fase di avviamento e accelerazione, consentendo così di ridurre il consumo medio e le emissioni di CO2 di circa il 10%*. Offre un piacere di guida (riprese, accelerazione) superiore all’attuale TCe 130 grazie alla spinta fornita dal sistema: il veicolo è più reattivo e la guida più fluida. La frenata rigenerativa consente di ricaricare la batteria di 0,8 kWh in modo assolutamente inavvertibile per il conducente.
Il motore TCe 130 è disponibile con cambio manuale a 6 rapporti per le versioni a trazione anteriore e trazione integrale.

Duster ECO-G 100. DACIA, leader indiscusso del GPL in Europa, è l’unico costruttore a proporre l’alimentazione bifuel benzina-GPL su tutti i modelli termici, con il label ECO-G. Nuovo Duster può contare anche su questa comprovata tecnologia in primo equipaggiamento, garanzia di sicurezza e affidabilità.  
Quando usa il GPL, Nuovo Duster ECO-G 100 emette in media il 10% di CO2 in meno rispetto alle motorizzazioni benzina equivalenti. Vanta fino a 1.300 km di autonomia** complessiva grazie ai due serbatoi che hanno una capacità utile complessiva di circa 100 litri: 50 litri di benzina e 50 litri di GPL (installato sotto il pianale del bagaglio, mantenendo così inalterato il volume di carico). Il passaggio da un carburante all’altro avviene in modo rapido e impercettibile attraverso il commutatore perfettamente integrato nel cruscotto.

*rispetto ai motori termici di potenza equivalente
** in attesa di omologazione in ciclo WLTP

MATERIALI PIÙ SOSTENIBILI

DACIA inventa Starkle®. Nuovo Duster è il primo modello di serie a usare questo nuovo materiale inventato dagli ingegneri DACIA. Starkle® contiene fino al 20% di polipropilene riciclato ed è utilizzato allo stato grezzo, senza vernici, riducendo così l’impronta ecologica derivata dal suo processo di produzione. Le protezioni laterali della parte inferiore della scocca e dei passaruota, gli elementi che esprimono l’immagine di marca, i triangoli del paraurti anteriore e la grembialatura del paraurti posteriore sono in Starkle®. Inoltre, il ricorso a materiali tinti all’origine come le piastre di protezione anteriori e posteriori consente di ridurre l’utilizzo di vernici.

Circa il 20%* di plastica riciclata. Nel complesso, Nuovo Duster contiene circa il 20%* di materiali plastici riciclati, ossia una percentuale sensibilmente superiore a quella media nel segmento, e registra un miglioramento di oltre 8 punti rispetto alla generazione precedente.
Niente cromature decorative né pelle di origine animale. Per un approccio più rispettoso dell’ambiente, DACIA ha deciso di eliminare la pelle di origine animale e le cromature decorative da tutti i suoi modelli.
Le dimensioni ridotte del manuale d’uso consentono di limitare il consumo di carta. La versione completa e digitale è disponibile sulla App My DACIA e sul sito dacia.it.
*nel perimetro dei polimeri come proposto nella bozza della futura normativa sui Veicoli Fuori Uso (VFU)

 

UN RAPPORTO PREZZO / PRESTAZIONI SEMPRE UNICO SUL MERCATO
Nuovo Duster resta fedele al posizionamento value for money di DACIA. Oltre a prezzi estremamente accessibili, offre un abitacolo sempre più spazioso (vedi sotto), offrendo il miglior rapporto prezzo / prestazioni del mercato.
Arricchisce i contenuti tecnologici con l’introduzione di un nuovo computer di bordo con display digitale da 7” e touchscreen centrale da 10,1” associato al nuovo sistema multimediale.
Sempre smart, Nuovo Duster offre barre da tetto modulabili e propone l’ingegnosa gamma accessori DACIA YouClip (vedi sotto).
ESSENZIALE MA COOL: UN NUOVO DUSTER PIÙ TECNOLOGICO E PIÙ SMART
Nuovo Duster illustra la filosofia di DACIA per un progresso tecnologico, sano, intelligente e accessibile per facilitare la vita quotidiana dei clienti, puntando su sicurezza e comfort.

UN ABITACOLO PIÙ DIGITALE E PIÙ CONNESSO


Nuovo sistema multimediale dotato di touchscreen centrale da 10,1”. Presente di serie a partire dall’allestimento Expression, questo display è disponibile con entrambe le offerte multimediali di Duster: Media Display e Media Nav Live:

 

Il sistema Media Display, di serie su Nuovo Duster Expression ed Extreme, offre un dispositivo audio con 4 altoparlanti e connettività wireless Apple CarPlayTM e Android Auto TM.
Il sistema Media Nav Live, di serie sull’allestimento Journey e in opzione su Extreme ed Expression, aggiunge la navigazione connessa con informazioni in tempo reale sulle condizioni del traffico e mappe aggiornate per 8 anni. Media Nav Live offre anche un sistema audio Arkamys 3D a 6 altoparlanti.
 

Nel livello di allestimento di ingresso Essential, il Media Control è un sistema multimediale che può essere utilizzato con i comandi al volante, con visualizzazione delle informazioni multimediali e chiamate telefoniche sul display da 3,5” del computer di bordo analogico. Comprende anche 4 altoparlanti, connessione Bluetooth, porta USB e supporto per Smartphone integrato nella plancia. Una volta connesso alla App gratuita DACIA Media Control, il conducente può gestire le funzioni radio e multimediali e accedere ad altre funzionalità tramite il display dello Smartphone.

Connettività nativa in conformità con la nuova normativa europea GSR2 e, per i veicoli dotati di Media Display e Media Nav Live, ancora più servizi connessi, in particolare con:

Il FOTA (Firmware Over The Air): che consente di aggiornare il software da remoto senza doversi recare dal concessionario
Computer di bordo digitale: Nuovo Duster inaugura un computer di bordo digitale a colori da 7” personalizzabile, che consente di visualizzare in modo ottimale le informazioni che il conducente ritiene più utili. E’ presente di serie su Nuovo Duster a partire dall’allestimento Expression.

In tutti i livelli di allestimento, il conducente può contare su un apposito vano per alloggiare il telefono. Nelle versioni dotate di Media Display e Media Nav Live, sono disponibili: un supporto per Smartphone YouClip,  2 prese USB C davanti e 2 dietro per alimentare fino a 4 dispositivi. Le 4 prese sono retroilluminate, per facilitarne l’individuazione al buio.

Caricabatterie per Smartphone wireless. Installato sulla consolle centrale a portata di mano del conducente e del passeggero del sedile anteriore, è presente di serie su Nuovo Duster Journey ed è disponibile in opzione nell’allestimento Extreme.

NUOVI DISPOSITIVI DI ASSISTENZA ALLA GUIDA
Il regolatore / limitatore di velocità è ora disponibile di serie a partire dall’allestimento Essential. La funzione di accensione automatica degli anabbaglianti è disponibile su tutti i livelli di allestimento. Inoltre, la commutazione automatica di anabbaglianti e abbaglianti è presente di serie su Nuovo Duster Extreme e Journey.  

L’equipaggiamento di Nuovo Duster si arricchisce di nuovi dispositivi di assistenza alla guida per rispondere alle ultime normative di sicurezza europee:

frenata automatica di emergenza (urbana / periurbana con riconoscimento di veicoli, pedoni, ciclisti e moto)
riconoscimento dei cartelli stradali con alert di eccesso di velocità
assistenza al parcheggio posteriore
segnale di arresto di emergenza
avviso di superamento della linea di carreggiata
assistenza al mantenimento nella corsia
sistema di monitoraggio dell’attenzione del conducente
chiamata di emergenza (eCall)
Inoltre, per facilitare la vita ai suoi clienti, DACIA ha previsto un pulsante, "My Safety", per consentire il rapido accesso alla configurazione preferita dei dispositivi di assistenza alla guida.

COMFORT OTTIMIZZATO
Abitacolo più spazioso. Nuovo Duster offre il miglior rapporto prezzo/prestazioni del suo segmento. Con l’adozione della piattaforma CMF-B, lo spazio interno aumenta, in particolare la larghezza disponibile per i passeggeri dei sedili anteriori, ma anche l’ampiezza alle ginocchia nei sedili posteriori (+ 30 mm).

Nuovo Duster offre un piano di carico più basso e un’apertura del bagagliaio più larga e alta. Infine, anche il vano di carico è più capiente, con un volume aumentato fino al 6%, per un totale di 472 litri VDA (dato calcolato sotto la cappelliera di Nuovo Duster 4x2).

Equipaggiamenti inediti. Poiché comfort vuol dire anche offrire la massima serenità al conducente, Nuovo Duster è dotato di equipaggiamenti che facilitano la vita quotidiana. Pertanto, il freno di stazionamento elettrico è disponibile a partire dagli allestimenti Journey (di serie) ed Extreme (in opzione), mentre per le versioni Extreme / Journey sono previsti di serie i retrovisori esterni ripiegabili e regolabili elettricamente. Più che mai pronto ad affrontare le condizioni più estreme,

YouClip, nuovi accessori intelligenti “in stile DACIA”. Gli ingegneri di DACIA hanno inventato YouClip, un sistema semplice e ingegnoso che consente di fissare in modo pratico e sicuro molti accessori dedicati in punti chiave dell’abitacolo. Nuovo Duster è dotato di serie di 4 (allestimento Essential) o 6 punti di aggancio YouClip montati in fabbrica (uno sulla plancia, uno sul fianco della consolle lato passeggero, uno dietro la consolle centrale, due nel portabagagli sul lato destro e sinistro e uno all’interno del portellone del bagagliaio). Si possono poi anche aggiungere 2 altri punti sui poggiatesta come supporti per tablet.

È possibile agganciare vari elementi: supporto per tablet touchscreen, tasca portaoggetti, supporto per Smartphone con o senza caricabatterie a induzione e anche un ingegnoso dispositivo “3 in 1” con porta-bevande, gancio per borsa e lampada. Questo ingegnoso sistema “3 in 1” è di serie su Duster Extreme. Tutti gli accessori compatibili con YouClip sono disponibili presso la Rete di vendita DACIA.


UNA GAMMA SEMPLICE PER TUTTI I GUSTI
Oggi circa il 70% dei clienti Duster sceglie i livelli di allestimento al vertice della gamma. Per rispondere a questa esigenza, la gamma di Nuovo Duster si articola su tre livelli: Essential, Expression e un’inedita offerta di livello superiore con due allestimenti dai contenuti differenziati, ma complementari: Duster Extreme, destinato agli amanti delle attività all’aria aperta e pensato per un uso intensivo, e Duster Journey, per chi preferisce l’eleganza discreta, il comfort e la tecnologia. Due mondi che saranno offerti a prezzi equivalenti.

I principali equipaggiamenti di serie

Duster Essential: barre da tetto fisse, alzacristalli elettrici anteriori, chiusura centralizzata delle porte, climatizzazione manuale, accensione automatica degli anabbaglianti, 6 airbag, sensori di parcheggio posteriori …

Duster Expression: come Essential + cerchi in lega da 17”, computer di bordo digitale da 7”, touchscreen centrale da 10,1” con sistema multimediale Media Display e Smartphone Replication wireless Apple CarPlayTM / Android AutoTM, parking camera, alzacristalli elettrici posteriori, tergicristalli automatici …

Duster Extreme: come Essential + cerchi in lega da 17”, computer di bordo digitale da 7”, touchscreen centrale da 10,1” con sistema multimediale Media Display e Smartphone Replication wireless Apple CarPlayTM / Android AutoTM, parking camera, alzacristalli elettrici posteriori, tergicristalli automatici, barre da tetto modulari, fendinebbia, sellerie lavabili in TEP microcloud, tappetini in gomma, anche per il bagagliaio, climatizzazione automatica, chiave Keyless Entry, retrovisori esterni elettrici, sistema YouClip “3 in 1”, elementi decorativi interni ed esterni color rame …

Duster Journey: come Essential + cerchi in lega da 18”, computer di bordo digitale da 7”, touchscreen centrale da 10,1” con sistema multimediale Media Display e Smartphone Replication wireless Apple CarPlayTM / Android AutoTM, parking camera, alzacristalli elettrici posteriori, tergicristalli automatici, fendinebbia, climatizzazione automatica, chiave Keyless Entry, freno di stazionamento elettrico e retrovisori elettrici, caricabatterie wireless per Smartphone, sistema multimediale Media Nav Live con navigazione connessa, sistema audio Arkamys 3D a 6 altoparlanti …

Commenti

Post popolari in questo blog

Stellantis inizierà la produzione di veicoli elettrici a Luton a partire dal 2025

Stellantis produrrà furgoni elettrici nel suo stabilimento di Luton dal 2025 Luton diventerà il secondo stabilimento Stellantis nel Regno Unito a produrre veicoli elettrici, dopo la trasformazione di Ellesmere Port nel primo stabilimento di produzione in serie di soli veicoli elettrici del Regno Unito Luton produrrà furgoni elettrici di medie dimensioni per Vauxhall, Citroën, Peugeot e FIAT Professional Nel 2024 inizieranno i lavori per preparare l'impianto alla produzione limitata di furgoni elettrici medi, oltre alla produzione continua di furgoni ICE Lo stabilimento di Luton ha aperto i battenti nel 1905 e produce furgoni dal 1932 Stellantis è l'unico OEM che produce furgoni in grandi quantità nel Regno Unito   Stellantis ha annunciato che la produzione dei suoi furgoni elettrici medi inizierà nello stabilimento di Luton a partire dalla prima metà del 2025. La produzione limitata di furgoni medi completamente elettrici del gruppo inizierà nella primavera del prossimo anno, r

Top 50 in Italia a febbraio 2024

Dati vendita in Italia a febbraio

Fiat Panda continuerà a essere prodotta a Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027

Olivier Francois, Amministratore Delegato di FIAT e Direttore Marketing Globale di Stellantis, ha commentato: "La nuova Fiat Pandina è un omaggio all'amore degli italiani per la Panda. In effetti, "Pandina" è il soprannome con cui gli italiani l’hanno sempre chiamata. Sono orgoglioso di presentare questa serie speciale in un giorno speciale, infatti, posso anche annunciare che Panda continuerà a essere prodotta a Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027. La storia d'amore tra Panda e l'Italia continuerà così ancora per molti anni grazie ai nuovi investimenti che l'hanno resa la più tecnologica e sicura di sempre. Oggi c’è anche un altro motivo per celebrare la Panda: abbiamo infatti deciso di aumentare la produzione del 20% per soddisfare la domanda dei clienti in Italia e in Europa. Panda continua a essere leader di mercato in Italia e leader di segmento in Europa: ed è anche l'unica ibrida di segmento A del Gruppo".

Fiat Pandina celebra l'amore per la Panda e l'estensione della produzione nello stabilimento di Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027

La nuova serie speciale Fiat Pandina è la Panda più tecnologica e sicura di sempre. Fiat Panda continuerà a essere prodotta nello stabilimento italiano di Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027. La produzione aumenterà di circa il 20% per soddisfare la domanda dei clienti.   Oggi FIAT ha svelato la nuova serie speciale Fiat Pandina. La data di presentazione del 29 febbraio rende omaggio allo storico lancio della prima Panda nel 1980, che fu presentata al Presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini nella stessa data. La conferenza stampa, trasmessa su YouTube (LINK), è stata tenuta da Olivier Francois, CEO FIAT e Global Stellantis CMO, presso lo stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d'Arco, nel Sud Italia, dove la Panda viene prodotta dal 2011. Olivier Francois, Amministratore Delegato di FIAT e Direttore Marketing Globale di Stellantis, ha commentato: "La nuova Fiat Pandina è un omaggio all'amore degli italiani per la Panda. In effetti, "Pandina"

FIAT offrirà propulsori elettrici, ibridi e ICE per soddisfare le esigenze dei clienti dovunque essi vivano nel mondo.

In un mercato globale della mobilità in continua evoluzione, ci sono coloro che sognano un futuro migliore e altri che compiono dei passi concreti verso un domani più sostenibile e responsabile. FIAT ha dimostrato che il futuro è già arrivato svelando la nuova famiglia di concept ispirata a Panda. Il primo nuovo prodotto sarà rivelato il prossimo luglio seguito dal lancio di un nuovo modello all’anno fino al 2027. La nuova serie di modelli è stata progettata per conquistare le strade di tutto il mondo e completare la gamma del marchio. Grazie a Stellantis, FIAT ha accesso a una nuova piattaforma globale, sulla quale FIAT ha aggiunto la sua creatività italiana: una ricetta che unisce bellezza e soluzioni semplici. Olivier Francois, Amministratore Delegato di FIAT e Direttore Marketing di Stellantis in un video girato a Ginevra -frazione del comune di Castenedolo in provincia di Brescia che ha lo stesso nome della città Elvetica in cui si tiene il Salone dell'Auto- alla guida di una

Come funziona il propulsore Mild Hybrid di Fiat Panda

Il propulsore Mild Hybrid a benzina, che raccoglie l’eredità del celebre motore Fire prodotto in più di 30 milioni di unità, prevede la configurazione da 1 litro a 3 cilindri ed eroga 70 CV (51,5 kW) di potenza massima a 6.000 giri/min e 92 Nm di coppia massima a 3.500 giri/min. La testata presenta 2 valvole per cilindro e un singolo albero a camme con variatore di fase continuo (la distribuzione è a catena); la struttura con camera di combustione compatta, i condotti di aspirazione “high-tumble” e la valvola EGR esterna consentono l’adozione di un rapporto di compressione particolarmente alto (12:1) che si traduce in un’efficienza termica elevata. Il basamento cilindri, sviluppato in collaborazione con Teksid, è realizzato in lega d’alluminio pressofuso ad alta pressione con canne cilindri in ghisa cofuse, contribuisce sia a ridurre i tempi di warm-up sia a contenere il peso del motore in appena 77 kg. Inoltre, la massimizzazione dell’efficienza passa anche attraverso la riduzione deg

Nuova Fiat Panda 2024

La prima nuova Fiat in arrivo è la City Car. Più grande dell’attuale Panda, una sorta di “Mega Panda”, il cui design è stato ispirato anche dal luogo di nascita del brand – l’iconico edificio del Lingotto a Torino con la sua celebre pista di prova sul tetto. I designer FIAT si sono ispirati ad alcune caratteristiche peculiari del Lingotto per creare il nuovo linguaggio stilistico: leggerezza strutturale, ottimizzazione degli spazi e luminosità. Ad esempio, la forma ovale de "La Pista 500" è ripresa negli interni: dalla plancia allo schermo e ai sedili. Inoltre, FIAT è attenta all'uso di materiali sostenibili come plastiche riciclate e tessuti di bambù e mira a rimuovere alcune barriere ad una mobilità più sostenibile, tra cui ad esempio rendere semplice l’utilizzo del cavo di ricarica grazie a un "sistema autoavvolgente". La posizione di guida rialzata e il design che ispira solidità rendono questa city car perfetta per i clienti di tutto il mondo, nel traffico

Fiat Panda 4x4

La passione per le sfide appartiene anche alla seconda generazione di Panda 4x4, quella che nasce sulla base del nuovo modello che fa il suo esordio nel 2004 aggiudicandosi, per la prima volta per una compatta del segmento A, il prestigioso titolo “Car of the Year 2004”. Prodotta nello stabilimento polacco di Tychy, i primi esemplari della seconda generazione sono proprio la Panda 4x4 e la sua variante “Climbing”, alle quali si aggiungerà, a partire dal 2005, la versione Cross che si caratterizza per un frontale inedito, un paraurti totalmente ridisegnato e nuovi fari circolari. Due le motorizzazioni in gamma: il 1.2 a benzina da 60 CV e, dalla fine del 2005, il turbodiesel 1.3 Multijet da 69 CV, che ha contribuito in maniera decisiva a fare della Panda 4x4 la fuoristrada più venduta in Italia per tre anni consecutivi (2006, 2007 e 2008). La maggiore novità è rappresentata dal passaggio dalla trazione integrale inseribile della prima Panda 4x4 a un sistema di trazione integrale permane

Nuova Lancia Ypsilon HF

Rendering di Motor1.com Nel 2025 arriverà la Nuova Lancia Ypsilon HF. Le modifiche comprenderanno assetto ribassato, larghezza aumentata, nuova taratura per lo sterzo e altro ancora. Le batterie potrebbero essere le stesse da 51 kWh della Lancia Ypsilon 2024, dove dichiarano fino a 403 km di autonomia. Per quanto riguarda le prestazioni è stato dichiarato che lo 0-100 sarà completato in 5,8". Esteticamente è facile immaginare la presenza di nuovi dettagli sportivi come ala posteriore e splitter anteriore. Luca Napolitano, CEO di Lancia, ha annunciato che a maggio verrà presentata l'intera gamma della nuova Ypsilon, sia in versione elettrica sia con motore ibrido. Nel mese di giugno Lancia sarà alla Mille Miglia e sarà l'occasione per conoscere meglio la nuova Lancia Ypsilon HF, che arriverà nel 2025 e il piano per il Motorsport. La nuova Lancia Ypsilon HF avrà 240 CV.