Passa ai contenuti principali

Nuovo Opel Movano




Potente: nuovo motore elettrico da 200 kW/270 cv e coppia di 400 Nm
Energizzato: nuova batteria da 110 kWh, autonomia di 420 km (WLTP1), ricarica rapida da 150 kW
Avanzato: nuovi sistemi di assistenza permettono di offrire la guida autonoma di livello 2
Ergonomico: nuovo cockpit con schermo touch a colori fino a 10 pollici
Caratteristiche: design anteriore e posteriore tipicamente Opel
Diverso: 30 varianti, fino a 17 m3 di volume di carico e 2 tonnellate di portata
Pratico: “Keyless Entry & Go” (chiusura e avviamento a mani libere), ricarica induttiva dello smartphone, panca “Eat & Work”
 

Rüsselsheim. Pronto per i compiti più pesanti che ci aspettano sul lavoro: questo è il nuovo Opel Movano. Grazie alla vasta gamma di varianti, al volume di carico che raggiunge 17 m3 e al carico utile che arriva a 2 tonnellate, il più grande veicolo commerciale leggero (VCL) del Brand con il Blitz è impressionante come sempre. Nuovo Opel Movano conserva tutte le qualità da leader della categoria e ne aggiunge di nuove, come i sistemi avanzati di aiuto alla guida che permettono di offrire per la prima volta la guida autonoma di livello 2. In particolare, con il nuovo Opel Movano Electric a zero emissioni locali, Opel porta avanti la sua strategia di elettrificazione, con più potenza e più autonomia. Il nuovo veicolo elettrico è alimentato da un motore elettrico particolarmente potente con 200 kW/270 cv e 400 Newton metri di coppia. Grazie alla nuova batteria da 110 kWh, il nuovo Opel Movano Electric può coprire fino a 420 chilometri (WLTP1) senza bisogno di fermarsi a ricaricare: un compagno capace e affidabile, anche nei viaggi più lunghi. Per offrire più versatilità, arriva sulla plancia la nuova presa da 230 V pensata per alimentare o ricaricare i dispositivi elettrici.

Nell’abitacolo, l’attenzione si focalizza sulla connettività, sull’ergonomia e sul comfort. Il cruscotto ridisegnato offre sistemi di Infotainment con schermi touch a colori fino a 10 pollici. Troviamo la ricarica wireless dello smartphone e il Keyless Access and Start (apertura e avviamento a mani libere). La panca opzionale “Eat & Work”, molto versatile, può essere utilizzata anche come piano di lavoro. Visto dall'esterno, Opel Movano mostra tutto il suo carattere originale, moderno e orientato al futuro, con un design rinnovato nella parte anteriore e posteriore che è tipico del Brand, oltre a fari a LED disponibili come optional.

Federico Scopelliti, Direttore di Opel Italia: “Nuovo Opel Movano può svolgere agilmente lavori pesanti ed è perfetto per le flotte. Nuovo Opel Movano Electric è senza compromessi, e offre ancora più potenza e autonomia rispetto al passato. Inoltre, Nuovo Opel Movano è disponibile con la guida autonoma di livello 2, un vero plus in questo segmento. Con punti di forza come questi, Nuovo Opel Movano prepara le flotte ad affrontare il futuro”.

Nuovo Opel Movano Electric: fino a 420 km di autonomia (WLTP1) e ricarica rapida da 150 kW

Nuovo Opel Movano offre l’alimentazione più adatta per ogni utilizzatore. Con zero emissioni locali, Opel Movano Electric detta nuovi standard, dal motore alla batteria. Mentre prima il motore elettrico di Opel Movano forniva una potenza di 90 kW/122 cv, ora quello nuovo offre 200 kW/270 cv. La coppia massima disponibile fin dalla prima pressione dell'acceleratore aumenta da 260 a 400 Newton metri: ciò significa che Opel Movano Electric può accelerare con decisione da fermo, anche a pieno carico, e raggiungere una velocità di 130 km/h. Le precedenti batterie da 37 e 70 kWh sono state sostituite da una batteria da 110 kWh che offre un'autonomia massima di 420 km (secondo WLTP1). I conducenti di Opel Movano Electric possono quindi percorrere fino a 170 km in più rispetto a prima con una sola ricarica della batteria.

In base alle proprie preferenze, i conducenti di Opel Movano Electric possono scegliere tra tre modalità di guida, per sfruttare in modo ottimale le prestazioni e l'autonomia: “Normal” (potenza limitata a 160 kW), “Eco” per ottimizzare l'autonomia (120 kW) e “Power” per le massime prestazioni (200 kW). Si possono anche impostare quattro livelli di recupero di energia in frenata utilizzando i paddle al volante.

Nuovo Opel Movano Electric propone di serie un caricatore trifase da 11 kW per la ricarica con corrente alternata. È anche la prima Opel a offrire la possibilità di ricaricare fino a 150 kW con corrente continua. Presso una stazione pubblica di ricarica rapida, bastano solo 55 minuti per ricaricare la batteria all’80%.

Per ancora più praticità, tra gli optional è proposta una nuova presa da 230V, per ricaricare facilmente dispositivi elettrici come laptop, batterie per attrezzature elettriche, tablet e altri apparecchi a bassa potenza che utilizzano potenza fino a 150 Watt. La presa è posizionata sulla plancia in un punto centrale molto comodo, ed è facilmente accessibile dagli occupanti.

Scelta da leader della categoria: batteria elettrica, cella a combustibile a idrogeno o Diesel

Nuovo Opel Movano è pioniere anche per un'altra alternativa di propulsione: nel 2024, il più grande veicolo commerciale Opel sarà disponibile per la prima volta come Opel Movano HYDROGEN, ideale per chi vuole percorrere lunghe distanze a zero emissioni locali, e ha bisogno di fare rifornimento in tempi rapidi. Questo innovativo veicolo con celle a combustibile a idrogeno offrirà un'autonomia massima di 400 km (WLTP1) e permetterà di fare rifornimento di idrogeno in soli cinque minuti circa.

Tre unità turbodiesel estremamente efficienti completano la proposta di trasmissioni. I motori vanno da 88 kW/120 CV ai 103 kW/140 CV ai 132 kW/180 CV e, a seconda della potenza, possono essere abbinati a un cambio automatico a otto rapporti. Insieme ai miglioramenti aerodinamici della carrozzeria, i sistemi di propulsione riducono il consumo di carburante fino al 9% rispetto ai motori precedenti, facendo di Opel Movano un protagonista del segmento anche in termini di efficienza del carburante ed emissioni di CO2 .

Pioniere: nuovi sistemi di assistenza permettono di offrire la guida autonoma di livello 2

Nuovo Opel Movano è pioniere anche per i tanti sistemi di aiuto alla guida. Il servosterzo elettrico adatta automaticamente l'assistenza alla velocità del veicolo. Questo ottimizza il comfort di guida ad alta velocità e semplifica le manovre in città. Il freno di stazionamento elettrico si aziona con un interruttore sul quadro strumenti a sinistra del volante.

Oltre al traffic sign recognition (riconoscimento dei segnali stradali), al forward collision alert con emergency braking (allarme di collisione anteriore con frenata di emergenza) e al side blind-spot alert (allarme angolo cieco laterale), troviamo nuovi sistemi come drowsiness alert (allarme stanchezza), lane keep assist (assistenza al mantenimento del veicolo in corsia), adaptive cruise control con funzione Stop & Go (regolatore velocità veicolo con funzione Stop & Go), sensori di parcheggio a 360 gradi , assistenza al parcheggio e uno specchietto retrovisore digitale che migliora ulteriormente la visibilità a 360 gradi. Un totale di 22 sistemi di aiuto alla guida e dispositivi di assistenza elettronici facilitano la guida e le manovre.

La combinazione di adaptive cruise control con funzione “Stop & Go”, lane keep assist e traffic jam assist (assistenza ingorghi stradali) permette a Opel Movano di sterzare, frenare e accelerare da solo fino a 30 km/h – ad esempio in caso di traffico rallentato – a condizione che le mani del conducente restino sul volante. Ciò significa che per la prima volta in tanti anni di onorata carriera, Nuovo Opel Movano offre anche la guida autonoma di livello 2.

Connesso, organizzato, versatile: nuovo cockpit Opel Movano all'avanguardia

Ora chi sceglie Opel Movano può lavorare in un ambiente all'avanguardia, versatile e confortevole. L'abitacolo del più grande veicolo commerciale Opel è stato completamente riprogettato, per renderlo più ergonomico e, soprattutto, più connesso. Ora le informazioni più importanti possono essere raggruppate in un centro informazioni conducente a colori da 7 pollici, completamente digitale e configurabile, disponibile come optional. Qui possiamo anche vedere una mappa 3D del sistema di navigazione.

Il nuovo sistema di Infotainment e navigazione può essere facilmente controllato dallo schermo touch a colori da 10 pollici situato al centro della parte superiore della console centrale. Gli smartphone compatibili si collegano via wireless al sistema di infotainment tramite Apple CarPlay e Android Auto. La navigazione prevede l’utilizzo di mappe TomTom® in 3D. Le funzioni più importanti possono essere controllate tramite il riconoscimento vocale naturale. Nuovo Opel Movano propone anche un ripiano nella console centrale dedicato alla ricarica induttiva degli smartphone, particolarmente pratico per i servizi di consegna e i professionisti che devono spesso utilizzare il cellulare per lavoro.

La versatilità è uno dei punti di forza di Nuovo Opel Movano, non solo nelle numerose varianti e nella gamma di opzioni di trasporto del carico, ma anche negli interni. La panca optional "Eat & Work" trasforma il cockpit in un centro di controllo ergonomico. In pochi semplici passaggi, il sedile accanto al conducente può essere trasformato in una superficie di lavoro mobile e pratica, dove possiamo ad esempio appoggiare un laptop e trasformare Opel Movano in un ufficio itinerante. Oppure il sedile può diventare un tavolino con portabicchiere, ideale quando arriva il momento di una pausa. E con il sistema di chiusura e avviamento a mani libere (“Keyless Entry & Go”), il conducente non deve più prendere la chiave dalla tasca per aprire, avviare o bloccare Opel Movano.

Pronto a tutto: una varietà di opzioni di stile della carrozzeria senza paragoni

Nuovo Opel Movano si distingue anche per la vasta gamma di stili della carrozzeria. Quattro lunghezze veicolo, tre passi e tre altezze, oltre alla proposta delle versioni furgone, telaio cabinato, doppia cabina, pianale cabinato e cassone ribaltabile permettono di scegliere tra innumerevoli possibilità di configurazione, per adattarsi perfettamente al profilo utente. Allo stesso tempo, il più grande veicolo commerciale Opel non scende a compromessi in termini di portata o volume di carico. Opel Movano Electric può trasportare un carico utile che raggiunge i 1.500 kg, mentre la versione Diesel arriva a 2 tonnellate. La batteria è intelligentemente posizionata sotto il pianale, per conservare il volume di carico massimo di 17 m3. Opel Movano Electric è compatibile con numerose trasformazioni. Nuovo Opel Movano, Opel Movano Electric e, in futuro, Opel Movano HYDROGEN, dimostreranno di essere i partner ideali, estremamente efficienti e parsimoniosi, per affrontare lavori pesanti.

 

[1] Dati sull’autonomia calcolati in base alla procedura di test WLTP [R (CE) n. 715/2007, R (UE) n. 2017/1151]. I valori registrati nell’uso quotidiano possono risultare differenti e dipendono da numerosi fattori, tra cui: stile di guida personale, caratteristiche del percorso, temperatura esterna, riscaldamento/climatizzazione ed eventuale precondizionamento.

Commenti

Post popolari in questo blog

Stellantis inizierà la produzione di veicoli elettrici a Luton a partire dal 2025

Stellantis produrrà furgoni elettrici nel suo stabilimento di Luton dal 2025 Luton diventerà il secondo stabilimento Stellantis nel Regno Unito a produrre veicoli elettrici, dopo la trasformazione di Ellesmere Port nel primo stabilimento di produzione in serie di soli veicoli elettrici del Regno Unito Luton produrrà furgoni elettrici di medie dimensioni per Vauxhall, Citroën, Peugeot e FIAT Professional Nel 2024 inizieranno i lavori per preparare l'impianto alla produzione limitata di furgoni elettrici medi, oltre alla produzione continua di furgoni ICE Lo stabilimento di Luton ha aperto i battenti nel 1905 e produce furgoni dal 1932 Stellantis è l'unico OEM che produce furgoni in grandi quantità nel Regno Unito   Stellantis ha annunciato che la produzione dei suoi furgoni elettrici medi inizierà nello stabilimento di Luton a partire dalla prima metà del 2025. La produzione limitata di furgoni medi completamente elettrici del gruppo inizierà nella primavera del prossimo anno, r

Top 50 in Italia a febbraio 2024

Dati vendita in Italia a febbraio

Fiat Panda continuerà a essere prodotta a Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027

Olivier Francois, Amministratore Delegato di FIAT e Direttore Marketing Globale di Stellantis, ha commentato: "La nuova Fiat Pandina è un omaggio all'amore degli italiani per la Panda. In effetti, "Pandina" è il soprannome con cui gli italiani l’hanno sempre chiamata. Sono orgoglioso di presentare questa serie speciale in un giorno speciale, infatti, posso anche annunciare che Panda continuerà a essere prodotta a Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027. La storia d'amore tra Panda e l'Italia continuerà così ancora per molti anni grazie ai nuovi investimenti che l'hanno resa la più tecnologica e sicura di sempre. Oggi c’è anche un altro motivo per celebrare la Panda: abbiamo infatti deciso di aumentare la produzione del 20% per soddisfare la domanda dei clienti in Italia e in Europa. Panda continua a essere leader di mercato in Italia e leader di segmento in Europa: ed è anche l'unica ibrida di segmento A del Gruppo".

Fiat Pandina celebra l'amore per la Panda e l'estensione della produzione nello stabilimento di Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027

La nuova serie speciale Fiat Pandina è la Panda più tecnologica e sicura di sempre. Fiat Panda continuerà a essere prodotta nello stabilimento italiano di Pomigliano d'Arco almeno fino al 2027. La produzione aumenterà di circa il 20% per soddisfare la domanda dei clienti.   Oggi FIAT ha svelato la nuova serie speciale Fiat Pandina. La data di presentazione del 29 febbraio rende omaggio allo storico lancio della prima Panda nel 1980, che fu presentata al Presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini nella stessa data. La conferenza stampa, trasmessa su YouTube (LINK), è stata tenuta da Olivier Francois, CEO FIAT e Global Stellantis CMO, presso lo stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d'Arco, nel Sud Italia, dove la Panda viene prodotta dal 2011. Olivier Francois, Amministratore Delegato di FIAT e Direttore Marketing Globale di Stellantis, ha commentato: "La nuova Fiat Pandina è un omaggio all'amore degli italiani per la Panda. In effetti, "Pandina"

FIAT offrirà propulsori elettrici, ibridi e ICE per soddisfare le esigenze dei clienti dovunque essi vivano nel mondo.

In un mercato globale della mobilità in continua evoluzione, ci sono coloro che sognano un futuro migliore e altri che compiono dei passi concreti verso un domani più sostenibile e responsabile. FIAT ha dimostrato che il futuro è già arrivato svelando la nuova famiglia di concept ispirata a Panda. Il primo nuovo prodotto sarà rivelato il prossimo luglio seguito dal lancio di un nuovo modello all’anno fino al 2027. La nuova serie di modelli è stata progettata per conquistare le strade di tutto il mondo e completare la gamma del marchio. Grazie a Stellantis, FIAT ha accesso a una nuova piattaforma globale, sulla quale FIAT ha aggiunto la sua creatività italiana: una ricetta che unisce bellezza e soluzioni semplici. Olivier Francois, Amministratore Delegato di FIAT e Direttore Marketing di Stellantis in un video girato a Ginevra -frazione del comune di Castenedolo in provincia di Brescia che ha lo stesso nome della città Elvetica in cui si tiene il Salone dell'Auto- alla guida di una

Come funziona il propulsore Mild Hybrid di Fiat Panda

Il propulsore Mild Hybrid a benzina, che raccoglie l’eredità del celebre motore Fire prodotto in più di 30 milioni di unità, prevede la configurazione da 1 litro a 3 cilindri ed eroga 70 CV (51,5 kW) di potenza massima a 6.000 giri/min e 92 Nm di coppia massima a 3.500 giri/min. La testata presenta 2 valvole per cilindro e un singolo albero a camme con variatore di fase continuo (la distribuzione è a catena); la struttura con camera di combustione compatta, i condotti di aspirazione “high-tumble” e la valvola EGR esterna consentono l’adozione di un rapporto di compressione particolarmente alto (12:1) che si traduce in un’efficienza termica elevata. Il basamento cilindri, sviluppato in collaborazione con Teksid, è realizzato in lega d’alluminio pressofuso ad alta pressione con canne cilindri in ghisa cofuse, contribuisce sia a ridurre i tempi di warm-up sia a contenere il peso del motore in appena 77 kg. Inoltre, la massimizzazione dell’efficienza passa anche attraverso la riduzione deg

Nuova Fiat Panda 2024

La prima nuova Fiat in arrivo è la City Car. Più grande dell’attuale Panda, una sorta di “Mega Panda”, il cui design è stato ispirato anche dal luogo di nascita del brand – l’iconico edificio del Lingotto a Torino con la sua celebre pista di prova sul tetto. I designer FIAT si sono ispirati ad alcune caratteristiche peculiari del Lingotto per creare il nuovo linguaggio stilistico: leggerezza strutturale, ottimizzazione degli spazi e luminosità. Ad esempio, la forma ovale de "La Pista 500" è ripresa negli interni: dalla plancia allo schermo e ai sedili. Inoltre, FIAT è attenta all'uso di materiali sostenibili come plastiche riciclate e tessuti di bambù e mira a rimuovere alcune barriere ad una mobilità più sostenibile, tra cui ad esempio rendere semplice l’utilizzo del cavo di ricarica grazie a un "sistema autoavvolgente". La posizione di guida rialzata e il design che ispira solidità rendono questa city car perfetta per i clienti di tutto il mondo, nel traffico

Fiat Panda 4x4

La passione per le sfide appartiene anche alla seconda generazione di Panda 4x4, quella che nasce sulla base del nuovo modello che fa il suo esordio nel 2004 aggiudicandosi, per la prima volta per una compatta del segmento A, il prestigioso titolo “Car of the Year 2004”. Prodotta nello stabilimento polacco di Tychy, i primi esemplari della seconda generazione sono proprio la Panda 4x4 e la sua variante “Climbing”, alle quali si aggiungerà, a partire dal 2005, la versione Cross che si caratterizza per un frontale inedito, un paraurti totalmente ridisegnato e nuovi fari circolari. Due le motorizzazioni in gamma: il 1.2 a benzina da 60 CV e, dalla fine del 2005, il turbodiesel 1.3 Multijet da 69 CV, che ha contribuito in maniera decisiva a fare della Panda 4x4 la fuoristrada più venduta in Italia per tre anni consecutivi (2006, 2007 e 2008). La maggiore novità è rappresentata dal passaggio dalla trazione integrale inseribile della prima Panda 4x4 a un sistema di trazione integrale permane

Nuova Lancia Ypsilon HF

Rendering di Motor1.com Nel 2025 arriverà la Nuova Lancia Ypsilon HF. Le modifiche comprenderanno assetto ribassato, larghezza aumentata, nuova taratura per lo sterzo e altro ancora. Le batterie potrebbero essere le stesse da 51 kWh della Lancia Ypsilon 2024, dove dichiarano fino a 403 km di autonomia. Per quanto riguarda le prestazioni è stato dichiarato che lo 0-100 sarà completato in 5,8". Esteticamente è facile immaginare la presenza di nuovi dettagli sportivi come ala posteriore e splitter anteriore. Luca Napolitano, CEO di Lancia, ha annunciato che a maggio verrà presentata l'intera gamma della nuova Ypsilon, sia in versione elettrica sia con motore ibrido. Nel mese di giugno Lancia sarà alla Mille Miglia e sarà l'occasione per conoscere meglio la nuova Lancia Ypsilon HF, che arriverà nel 2025 e il piano per il Motorsport. La nuova Lancia Ypsilon HF avrà 240 CV.